Pimpinella anisium L. - MidlandBio

Cookie Policy
Privacy Policy
Vai ai contenuti

Pimpinella anisium L.

Piante officinali > Mor - Q

Nome comune:                   
Anice verde
Famiglia:                             
Apiaceae
Habitat:                                
Originaria probabilmente dell’Asia, si coltiva nell’Europa meridionale e si trova spontanea in Egitto, Grecia e Medio-Oriente. In Italia è indicata come archeofita casuale in alcune regioni                
Descrizione botanica:      
È   una pianta erbacea annuale, caratterizzata da un fusto cavo e rotondeggiante, da foglie varie a seconda della posizione che occupano, dentate lobate, picciolo lungo e più grandi alla base mentre piccole, incise, piumose e con il picciolo più corto quelle superiori.
I fiori sono biancastri piccoli e disposti ad , i semi sono dei diacheni piccoli e striati.
Parti utilizzate:                  
La droga è costituita dai frutti raccolti a completa maturazione con l’intera pianta
Composizione e principi attivi:                
Olio essenziale (1,5 – 5%)   
E-anetolo (90-95%)
Estragolo (1-2%)
Terpeni
Sesquiterpeni
Grassi (15-20%)
Cumarine
Flavonoidi
Organotropismo:               
Apparato digerente
Apparato respiratorio
Uso tradizionale:              
Nella medicina popolare i frutti di anice rientrano nella preparazione di tisane galattagoghe che, oltre a stimolare la montata lattea, danno un sapore gradevole al latte materno, esercitando contemporaneamente un’azione sedativa e antispasmodica sul lattante.
Attività terapeutica:         
Azione antispasmodica del tubo gastro-enterico, carminativa, antifermentativa e antiputrefattiva
Azione balsamica, secretolitica, espettorante e lenitiva  dei problemi alle vie respiratorie
Indicazioni cliniche:         
L’infuso è indicato come regolatore dei processi digestivi, grazie all’azione eccitante della peristalsi intestinale e la contemporanea attività antispastica.
Le proprietà antisettiche, utili ad inibire fenomeni fermentativi associati ad aerofagia e flatulenza.
Le proprietà balsamiche e secretolitiche i “semi” di anice rientrano nella preparazione di tisane pettorali
Ilgusto dolce e gradevole si presta all’utilizzo della droga come correttore di tisane altrimenti sgradevoli.
Controindicazioni:             
Possibili reazioni allergiche in soggetti predisposti. Sconsigliata in pazienti predisposti allo sviluppo di eritemi solari e in pazienti affetti da epatopatie o epilessia
L’utilizzo è sconsigliato in gavidanza.
Avvertenze:                         
L’olio essenziale di anice, il cui uso può provocare effetti tossici e, a dosaggi elevati, stati di ebbrezza accompagnati da tremore; nel caso di abuso cronico, confusione mentale e convulsioni.
Prodotti erboristici  e fitoterapici:                      
Tintura madre, Olio essenziale
Olio essenziale

Componenti principali:
trans-anetolo
anisaldeide
γ-himachalene
metilcavicolo
trans-pseudoisougenil 2 metilbutirrato

Nei disturbi gastrici (nausea e vomito, cattiva digestione, meteorismo), in caso di vertigini, asma e attacchi di panico, è indicato l'OE di anice verde: 2 gocce in 40 gocce di Tintura madre di zenzero in infuso di camomilla per 8 gg lontano dai pasti.
Sede Legale: 00198 Roma - Via Cagliari, 11
Sede Operativa: 01036 Nepi (VT) - Viale W.A. Mozart, 25
PI 13704941007 - REA RM-1466766 - REA VT-169340
Midland Bio srl
Torna ai contenuti