Cinnamomum camphora (L.) J. Presl - MidlandBio

Cookie Policy
Privacy Policy
Vai ai contenuti

Cinnamomum camphora (L.) J. Presl

Piante officinali > B - Cin
Cinnamomum camphora (L.) J. Presl
Nome comune:                    
Canfora
Famiglia:                              
Lauraceae
Habitat:                                
Originario dell’estremo oriente, oggi presente e coltivato in numerose regioni tropicali e subtropicali. In Italia è presente nell'area mediterranea solo se coltivato.
Descrizione botanica:         
Albero sempreverde, imponente, può raggiungere in 50 m in altezza. Le foglie sono lanceolate, coriacee, spesse, persistenti. Fiori bianchi, a perianzio di due verticilli caduco; androceo di quattro verticilli; gineceo monocarpellare; frutto a drupa nera.
Parti utilizzate:                  
Legno a partire dal 40° anno di età della pianta.
La canfora (camphora) viene ottenuta mediante distillazione in corrente di vapore del legno ridotto a schegge e raffinata per sublimazione.
Composizione e principi attivi:                 
Olio essenziale:      Cineolo
                         Terpinolo
                          Borneolo
                          Limonene
                          Linalolo
                          Eugenolo
                          Safrolo
                          Fellandrene
                          Pinene
                          Acetaldeide
                          Canfene
                          Sesquiterpeni
                      
Organotropismo:               
Apparato osteo-articolare
Apparato respiratorio
Apparato cardio-vascolare            
Uso tradizionale:               
Analettico respiratorio e circolatorio nella febbre tifoidea
Carminativo
Rubefacente (Olio canforato, spirito canforato)
Rimedio antisatiriasico (polvere antiafrodisiaca)
Antitarme
Attività terapeutica:          
Analettico cardio-respiratorio
Rubefacente
Antisettico
Antireumatico
Antinevralgico
Fluidificante
Mucolitico
Indicazioni cliniche:            
Reumo-artropatie
Reumatismi extrarticolari
Nevralgie
Affezioni tracheo-bronchiali secche
Controindicazioni:             
Controindicato nei neonati, nelle donne in gravidanza e durante l'allattamento. Per l’utilizzo in età pediatrica consultare il medico.
Avvertenze:                        
Tossico per uso interno. La canfora dev'essere usata a concentrazioni massime del 10%, su superfici corporee limitate e per trattamenti non prolungati nel tempo
Prodotti erboristici e fitoterapici:                      
Olio essenziale Balsami  Unguenti   Spirito canforato   Olio canforato
Sede Legale: 00198 Roma - Via Cagliari, 11
Sede Operativa: 01036 Nepi (VT) - Viale W.A. Mozart, 25
PI 13704941007 - REA RM-1466766 - REA VT-169340
Midland Bio srl
Torna ai contenuti