Betula verrucosa Ehrh. - MidlandBio

Cookie Policy
Privacy Policy
Vai ai contenuti

Betula verrucosa Ehrh.

Piante officinali > B - Cin

Nome comune:                   
betulla, beolla, biola, bagolaro, bidello, salicuni
Sinonimi:                             
Betula alba L., Betula pendula Roth.
Famiglia:                            
Betulaceae (Corylaceae)
Habitat:                              
Largamente diffusa in Europa, al sud nelle aree montane fino ai 2.700 m, nel nord Europa raggiunge in Circolo Polare Artico
Descrizione botanica:      
Albero dalla corteccia bianca può raggiungere i 30 m.
Parti utilizzate:                 
Foglie, semi , linfa e gemme.
Composizione e principi attivi:                  
Olio essenziale (0,1%): sesquiterpeni, metilsalicilato
Tannici catechici (5-10%)                                                             
Flavonoidi:  (1,5-3%)
Acidi organici: salicilico, clorogenico
Saponine (3%)
Alcoli triterpenici dammaranici : betulinolo
Resine
Vitamina C (03-05%)
Principio amaro triterpenico: Betulina (foglie adulte)
Acido nicotinico                                       
Organotropismo:               
Apparato urinario
Sistema osteo-articolare
Sistema biliare
Cute
Metabolismo
Uso tradizionale:               
Utilizzata nel ‘500 per depurare i reni ed espellere i calcoli vescicali; il Mattioli ne vantava le virtù antielmintiche; utilizzata come sudorifero ed febbrifugo.
Per uso esterno come antisettico ed astringente per la cute e rinforzante per i capelli      
Attività terapeutica:         
Diuretica volumetrica con eliminazione di acido urico, cloruri ed urea (flavonoidi + Vit. C)
Diaforetica
Antireumatica, antigottosa (metilsalicilato)
Coleretica
Antisettica, eudermica (flavonoidi + OE)              
Indicazioni cliniche:         
Edemi da ritenzione
Reumatismi infiammatori, gotta
Litiasi renale e vescicale
Albuminuria
Obesità, cellulite
Dermatosi
Forma farmaceutica:        
Tintura madre (foglie fresche)
Estratto secco (foglie fresche)
Macerato glicerico (linfa, semi e gemme)
Linfa 1DH
Per uso esterno:
Olio di betulla (dermatiti)
Infuso al 10%  o TM diluita al 20% in acqua sterile (dermatite seborroica)
Effetti collaterali:
Nessuno alle dosi terapeutiche consigliate. Possibile effetto sinergico con altri diuretici naturali o di sintesi
Appunti di Fitoterapia

Consociazioni della Betula verrucosa (linfa) con altri gemmoderivati:

+ Fagus sylvatica  
 Dismetabolismi degli elementi azotati, iperuricemia, obesità
+ Betula pubescens (scorza interna di radice) + Prunus spinosa
Idropsia, sindrome cardio-renale, albuminuria, cistite cronica, cistiti infiammatorie, edemi, litiasi renale e delle vie urinarie, oliguria
+ Ampelopsis veitchii   
 Cellulite, dermatosi, pannicoliti dolorose, pelli anelastiche (soggette a smagliature ed inestetismi), stomatiti aftose (toccature locali), reumatismo cronico degenerativo e reumatismo muscolare e articolare  
+ Ampelopsis veitchii + viscum album
 Artrosi, connettiviti, periartrite scapolo omerale  
+Castanea vesca
 Linfedema
Uso Veterinario

Le indicazioni sono analoghe a quelle indicate per l'uso umano.
L'utilizzo dei gemmoderivati in uso veterinario è consigliato in diluizioni 10 volte inferiori (in particolare per i gatti) per evitare effetti collaterali causati dal glicerolo (scialorrea)
Betula verrucosa (linfa)
Gemmoderivati - Macerati gliceridi
10.80 €(IVA incl.)
Aggiungi
Betulla - Betula pendula
Tintura madre
10.80 €(IVA incl.)
Aggiungi
Sede Legale: 00198 Roma - Via Cagliari, 11
Sede Operativa: 01036 Nepi (VT) - Viale W.A. Mozart, 25
PI 13704941007 - REA RM-1466766 - REA VT-169340
Midland Bio srl
Torna ai contenuti