Alliaria petiolata (Bieb.) Cav. Et Gr. - MidlandBio

Cookie Policy
Privacy Policy
Vai ai contenuti

Alliaria petiolata (Bieb.) Cav. Et Gr.

Piante officinali > A

Sinonimi:
Alliaria officinalis Andrz., Erysimum alliaria L., Sisymbrium alliaria Scop., Arabis petiolata M. Bieb
Nome comune:
alliaria comune, Erba aglina e Lunaria selvatica
Famiglia:
Brassicaceae
Habitat:
vegeta nelle radure umide e ombrose, nei suoli concimati, vicino alle case, nei boschi e nelle siepi, dalle zone marine fino a 1700 m di altitudine
Descrizione botanica:
piante erbacea a ciclo biennale con gemme poste a livello del terreno; alta 30-80 cm, con fusto eretto, semplice o ramificato solo in alto, rigido, cilindrico, glauco e un poco pubescente soltanto alla base.
Parti utilizzate:
pianta intera:
foglie (infusi e cataplasmi)
fiori (infusi)
semi
radici (olio essenziale)
Composizione e principi attivi:
vitamina A e C
mirosina
glucosidi solforati
cartenoidi
clio essenziale
petcina
Periodo balsamico:
aprile maggio                    
Organotropismo:
sistema respiratorio
cute
Attività terapeutica:         
antiasmatica
antiscorbutica
antistarnuto
diaforetica
antisettica
vermifuga
vulneraria
espettorante
Indicazioni cliniche:
cataplasmi con le sue foglie sono vulnerari e calmano il prurito
Curiosità:
nel medio Evo l’alliaria veniva coltivata come pianta commestibile e attualmente è tornata in voga la consuetudine di consumarne le foglie e i fusti più teneri sia per preparare pietanze (insalate o salse) che per insaporire i cibi. In questo caso l’alliaria viene usata come sostituto dell’aglio poiché in grado di conferire ai piatti un aroma più leggero rendendoli allo stesso tempo più digeribili.            
Prodotti erboristici  e fitoterapici:
pianta fresca , semi, olio essenziale
Sede Legale: 00198 Roma - Via Cagliari, 11
Sede Operativa: 01036 Nepi (VT) - Viale W.A. Mozart, 25
PI 13704941007 - REA RM-1466766 - REA VT-169340
Midland Bio srl
Torna ai contenuti